Sbarcati i 67 migranti sulla Diciotti, tensioni Colle-Viminale

TRAPANI - Dopo una lunga attesa si è svolto velocemente lo sbarco dei 67 migranti ospiti della nave Diciotti. Sono scesi in poco più di 40 minuti. Determinante l'intervento del Colle che ha interloquito con Palazzo Chigi e che ha portato il premier Conte all'annuncio: "lo sbarco inizierà stasera".

Sulla Diciotti "andrò fino in fondo fino a quando qualcuno non verrà assicurato alla giustizia". Lo ha detto il ministro dell'Interno Matteo Salvini a Rtlm sottolineando di essere "ministro dell'Interno e farò di tutto per difendere la sicurezza degli italiani, quello che sto facendo è bloccare partenze, sbarchi e morti".

"Io credo che se il presidente è intervenuto bisogna rispettare le sue decisioni", ha dichiarato il vicepremier Luigi Di Maio, rispondendo ad una domanda sulla vicenda dei migranti sulla Diciotti ad Agorà su Rai tre.

Se Salvini "abbia esagerato o meno non mene frega niente, la cosa importante è che con l'intervento del presidente si sia sbloccata la situazione".

"Io penso - ha aggiunto - che abbia competenza la magistratura, ma deve esserci un messaggio chiaro: i cittadini si aspettano che la giustizia trionfi sempre e in questi casi bisogna accertare che (se ci sono stati degli illeciti ndr) le persone siano individuate e perseguite".

0 commenti:

Posta un commento