Salvini: "Il nostro obiettivo è un'immigrazione controllata, limitata e qualificata"

ROMA - "Grazie alla linea della fermezza sono sbarcati 21 mila immigrati in meno rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Meno partenze vuol dire meno morti. Sono ottimista, il governo ragiona e agisce con una sola voce e una sola testa" ha dichiarato il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, parlando con i giornalisti all'uscita da Palazzo Chigi dopo un incontro con il premier Giuseppe Conte.

"Il Governo lavora in maniera compatta, parlano i numeri. Sento più Toninelli e Di Maio dei miei genitori. Leggo sui giornali cose divertenti ma parlano i numeri. Il nostro obiettivo è un'immigrazione controllata, limitata e qualificata. L'immigrazione alla Renzi, alla seicentomila sbarchi porta alle tendopoli come quelle di San Ferdinando".

0 commenti:

Posta un commento