Salvini, "Premier non può che essere di centrodestra"

ROMA - Entra nel vivo la partita per il nuovo Governo, con M5s e Lega pronti a fare le loro mosse dopo l'elezione dei presidenti delle Camere. Il leader del Carroccio Matteo Salvini rivendica, come sta facendo da giorni, l'incarico per provare a fare il governo. "Nel rispetto di tutti - scrive du Fb - il prossimo premier non potrà che essere indicato dal centrodestra, la coalizione che ha preso più voti e che anche ieri ha dimostrato compattezza, intelligenza e rispetto degli elettori".

"Via legge Fornero - dice ancora Slavini - e spesometro, giù tasse e accise, taglio degli sprechi e spese inutili, riforma della scuola e della giustizia, legittima difesa, revisione dei trattati europei, rilancio dell'agricoltura e della pesca italiane, Ministero per i disabili, pace fiscale fra cittadini ed Equitalia, autonomia e federalismo, espulsione dei clandestini e controllo dei confini. Noi siamo pronti, voi ci siete".


"In Parlamento - dice il capogruppo leghista a Montecitorio, Giancarlo Giorgetti durante il faccia a faccia di Giovanni Minoli su La7  - c'è tanta gente eletta nei collegi uninominali che magari ha messo qualche cosa di suo, degli amministratori locali, persone che possono condividere quello che sarà il programma che Salvini proporrà per il governo. Immagino sarà incaricato".

Mentre nel M5S Beppe Grillo, a chi gli chiede di un governo Di Maio replica: "Decide Mattarella".

0 commenti:

Posta un commento