Orlando: "C’è da fare un percorso di rifondazione del Pd"

ROMA - "Penso che il problema sia sulle differenze politiche e programmatiche, ho sentito da parte di dirigenti del Pd alimentare una argomentazione che non condivido, ci hanno insultato anche quando abbiamo fatto l’accordo con il centrodestra. Il tema è che vi sono delle distanze di carattere politico che mio pare non consentano questo tipo di formula. Mi pare che si provi a parlare di questo per evitare di fare una discussione su un risultato drammatico. Mi sembra sia un modo di buttare la palla in tribuna" ha dichiarato il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, ospite a Radio Capital.

"La discussione è che cosa i fa dopo sconfitta che ha portato al minimo storico il Pd e il centrosinistra. Spero che questa sia la discussione, poi non si tratta di dare delle colpe. Qui si tratta di aprire confronto con i nostri iscritti e militanti ma anche e soprattutto con quelli che non ci hanno votato, mi riferisco al ceto politico uscito dal Pd, al popolo. Questo mi pare il percorso che dobbiamo impostare e poi discutiamo delle scelte istituzionali da fare ma con un certo ordine. Qui c’è da fare un percorso di rifondazione del Pd, di fronte a una botta come questa non è che cambiamo segretario e abbiamo risolto la questione, qui c’è da rivedere la formula organizzativa, forse c’è bisogno anche di regole nuove".

0 commenti:

Posta un commento