Sambati: "Nella prima parte del 2017 la crescita in Puglia è debole"

ROMA - "Nella prima parte del 2017 è proseguita in Puglia una crescita che noi definiamo debole, iniziata nel 2015. Una crescita, ma soprattutto di fiducia nelle prospettive. C'è un rafforzamento per quanto riguarda le prospettive. La parola rafforzamento è fondamentale, perché nelle previsioni di breve periodo aumentano gli ordini, aumenta il fatturato e gli investimenti" ha dichiarato il direttore della sede di Bari della Banca d'Italia, Pietro Sambati, presentando alla stampa l'aggiornamento congiunturale dell'economia della Puglia.

"Una scelta non casuale, ma che dimostra l'attenzione nei confronti del territorio. Inoltre consideriamo l'Università sede naturale di confronto. Nelle previsioni a medio termine che riguardano il 2018 e il 2020, il fatto nuovo e importante nei piani di investimento delle imprese, è il ritorno all'espansione della capacità produttiva. Questo è fondamentale per la nostra regione. Non solo mera sostituzione di macchinari e impianti obsoleti, cosa che va fatta ma espansione della capacità produttiva con nuovi macchinari, nuovi impianti. E questo se cresciamo e si realizzano queste prospettive, è il cambio di passo che la nostra regione merita. Quanto al rafforzamento, riguarda anche i prestiti bancari, quindi un rafforzamento negli ordini, nel fatturato, negli investimenti, nel credito alle imprese. Non solo il credito alle famiglie per l'acquisto di abitazioni e credito al consumo ma anche in territorio positivo i finanziamenti alle imprese. Questo è fondamentale, perché si collega al fatto che le imprese hanno migliorato la loro redditività, quindi hanno disponibilità liquide nelle banche, i conti correnti aumentano. Ora bisogna passare dalla fase dei piani di investimento, alla realizzazione degli investimenti. E in questo il credito può e deve sostenere i piani di investimento per la nostra regione".

0 commenti:

Posta un commento