Messico: uccisa la procuratrice che indagava su crimini contro le donne

di MARIAGRAZIA DI RAIMONDO - In Messico sono dilagate le violenze e i crimini, specie quelle sulle donne. Questa volta a farne le spese è stata Yendi Guadalupe Torres Castellanos, a capo della procura speciale per i reati sessuali. La 35enne era impegnata nelle indagini sulle donne stuprate e uccise nello stato di Veracruz.

La procuratrice è stata uccisa ieri, a colpi d'arma da fuoco, all'interno della sua auto vicino al suo ufficio nel comune di Panuco. Miguel Angel Yunes, governatore di Veracruz, ha condannato l'assassinio definendolo "infame e codardo".

Stando a quanto riportato dalla stampa locale e dall'esercito messicano, vicino al corpo della donna è stata trovata una lettera di minacce contro tutti i funzionari della procura, impegnati in indagini sul traffico internazionale di stupefacenti, omicidi, violenze e parallelamente assassini di donne.

0 commenti:

Posta un commento