Gentiloni: "Il rammendo urbano è un modo per curare le ferite della crisi"

ROMA - "A Viterbo inauguriamo la fase due del progetto del Governo per le periferie. L'impegno è ricucire i nostri tessuti urbani, il rammendo proposto da Renzo Piano che non ha solo un significato importante per l'architettura, ma anche per il contesto sociale" ha dichiarato il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, a Viterbo per la firma con il Comune della convenzione del Bando Periferie.

"Il rammendo di un territorio urbano è anche un modo per curare le ferite sociali che la crisi ha creato. Rispondiamo anche a una domanda sociale. L'Italia ha uno straordinario bisogno di coesione sociale, il Paese si sta riprendendo, ha ripreso a crescere ma non ha affatto superato le difficoltà sociali, i traumi della crisi, i problemi del lavoro. Ha bisogno anche di un'iniezione di fiducia e migliorare il tessuto urbano è uno dei modi più importanti per curare anche le ferite immateriali, che derivano dalla mancanza di inclusione".

0 commenti:

Posta un commento