Truffe ad anziani: Napoli era 'centrale', 3 arresti anche a Bari

NAPOLI - Era Napoli la centrale delle truffe ai danni di anziani, che si perpetravano contro le ignare vittime in tutta Italia. Lo hanno scoperto i poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Frosinone e i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Frosinone, che stamani nel capoluogo partenopeo hanno eseguito un’operazione per l’arresto di numerosi indagati.

La tecnica dei truffatori era quella del finto appartenente alle forze dell’ordine o del finto avvocato per ingannare gli anziani e convincerli a consegnare denaro. I dettagli in una conferenza stampa che si terrà alle ore 10.30 presso la Prefettura di Frosinone. Anche a Bari tre pregiudicati sono stati arrestati dai carabinieri per rapine ai danni di anziani. A carico degli indagati è stata emessa di un’ordinanza di custodia cautelare per i reati di rapina e ricettazione in concorso.

Tutti e tre gli indagati devono rispondere dell’aggressione subita da un uomo di 74 anni il 4 luglio scorso, quando mentre rincasava fu scaraventato per terra e derubato di 1.800 euro prelevati poco prima alle Poste. Un altro è accusato anche di un’altra rapina, consumata il primo agosto del 2016, vittima una donna di 85 anni di Acquaviva delle Fonti, anche lei derubata di una somma, 1.350 euro, poco prima ritirata all’ufficio postale. Poi c’è anche uno scippo commesso il 25 agosto 2016 ai danni di un’anziana donna.

0 commenti:

Posta un commento