Livorno, riprendono ricerche dispersi

(ANSA)
LIVORNO - Riprendono all'alba le ricerche delle due persone che ancora risultano disperse dopo il violentissimo nubifragio che si è abbattuto in queste ore su Livorno. Le ricerche sono concentrate su una donna, di 34 anni, e di un uomo. E' confermato di sei morti il bilancio ufficiale. Una settima vittima, che alcuni collegano al nubifragio, in realtà è un uomo deceduto in un frontale non lontano da Livorno, ma l'incidente non è ancora stato collegato al maltempo.

Intanto nella notte sulla città ha piovuto per circa un'ora poi ha smesso anche se il cielo è coperto di nuvoloni grigi. Alle 12.00 è previsto l'arrivo del ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti per un vertice in prefettura. Dal Comune confermano che oltre alla ricerca dei due dispersi la priorità resta quella di liberare le strade dal fango prima possibile.


(ANSA)
STOP A CIRCOLAZIONE FERROVIARIA - La stazione di Livorno dalle tre da questa notte è allagata e quindi inagibile. La circolazione ferroviaria è interrotta tra Pisa e Campiglia. I treni a lunga percorrenza sono deviati verso Pisa e Firenze. Per i treni regionali Trenitalia ha attivato servizi sostitutivi con autobus tra Pisa e Campiglia, che saranno effettuati compatibilmente con la viabilità stradale. Le squadre tecniche di Rete Ferroviaria Italiana sono al lavoro per il ripristino delle condizioni di sicurezza per la circolazione ferroviaria.



ROSSI CHIEDERA' STATO DI EMERGENZA - Il presidente della Toscana, Enrico Rossi, chiederà al Governo lo stato di emergenza nazionale per gli effetti del nubifragio che ha colpito Livorno. Rossi ha già sentito a riguardo il ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti e il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni. Il bilancio, provvisorio, del nubifragio che dalla scorsa notte ha colpito la cittadina toscana è di sei morti e quattro feriti. Livorno è stata flagellata da una bomba d’acqua con 250 millimetri di pioggia caduti tra le 2 e le 4 di notte, 400 ml in totale.

I morti sono stati ritrovati in un seminterrato che si è allagato in via Nazario Sauro. Si tratta di membri della stessa famiglia: sono un bambini di 4 anni, i suoi genitori e il nonno, che è riuscito a salvare la nipote più grande, di 15 anni, ma tornando indietro per salvare l’altro bambino non è riuscito a risalire da detriti, fango e acqua alta che avevano inondato la casa. La quinta vittima è una persona morta in via della Fontanella; la sesta un uomo di 64 anni trovato senza vita in via Sant’Alò.

PROCURA AVVIA INDAGINI - "Sono state avviate indagini". Lo dichiara il procuratore capo della Repubblica di Livorno Ettore Squillace Greco ha risposto alla domanda se fosse stata aperta un'inchiesta sul disastro a Livorno provocato dal nubifragio: al momento sei le persone morte, due quelle disperse. Già nella giornata di oggi il procuratore, insieme ai sostituti Giuseppe Rizzo e Antonella Tenerani, ha effettuato dei sopralluoghi in città.

0 commenti:

Posta un commento