Barcellona: 14 morti, italiani salgono a 3

(ANSA/AP)
ROMA - Sono tre le vittime italiane a Barcellona. Sono Bruno Gulotta, 35enne di Legnano, e Luca Russo, 25 anni, di Bassano del Grappa, e Carmen Lopardo, 80 anni, da più di 60 residente in Argentina, originaria della provincia di Potenza. Gulotta, racconta la moglie, si è messo davanti ai figli di 7 mesi e 6 anni salvandoli dalla corsa del van. Russo si trovava nella città catalana con la ragazza, ferita e ancora in ospedale. "Aiutatemi a riportarlo a casa" chiede la sorella del giovane veneto.

Si tinge di azzurro la tragedia della Rambla. Bruno Gulotta, un ragazzo di Legnano che si trovava in vacanza a Barcellona con la famiglia, è rimasto ucciso nell’attentato di ieri pomeriggio nella capitale della Catalogna. Lo rende noto l’azienda informatica in cui lavorava con un post sulla propria pagina internet, peraltro listata a lutto.

“Ieri pomeriggio a Barcellona i terroristi hanno ucciso l’amico e collega Bruno Gulotta, responsabile marketing e vendite di Tom’s Hardware. Oggi per noi è giornata di lutto”.

L’azienda si stringe con affetto alla compagna e ai due figlioletti dell’uomo.

0 commenti:

Posta un commento