Tensioni tra Usa e Nord Corea, Seul lancia missili in risposta a Pyongyang

(EPA)
di MARIAGRAZIA DI RAIMONDO - All'indomani del lancio del missile "intercontinentale", la Corea del Nord ha fatto sapere che non rinuncerà ai test e continuerà a lavorare sui "pacchi regalo" per gli Usa. Secondo gli analisti ci vorranno ancora degli anni per realizzare l'obbiettivo di Kim Jong Un di creare un missile in grado d'arrivare lungo le coste Usa.

Il comportamento nordcoreano scorre su una linea rossa, che se superata, potrebbe far scattare un'azione forte da parte della coalizione. Aumenta dunque la preoccupazione degli Stati Uniti, che hanno chiesto alle Nazioni Unite, Giappone e Corea del Sud la convocazione di un Consiglio di sicurezza straordinario.

È di poche ore fa la notizia, però, che lungo le basi sudcoreane sono stati lanciati missili di precisione verso la Nord Corea, a sostegno degli Usa. Le autorità di Seul hanno fatto sapere che i missili sono caduti in acque territoriali sudcoreane e che la loro è stata una risposta al missile di ieri di Pyongyang.

0 commenti:

Posta un commento