Sedicenne muore dopo una dose letale di metanfetamina

GENOVA - Dramma per una ragazza di 16 anni, che ha perso la vita in seguito all’assunzione di una potente dose di metanfetamina, l’Mdma. Il dramma si è consumato a Genova. La giovane, portata d’urgenza all’ospedale Galliera, non è riuscita a salvarsi. Le indagini della polizia sono partite da questi pochi elementi per fare chiarezza su quanto avvenuto. La minore era originaria di Chiavari ed aveva passato la serata con alcuni amici, nel quartiere Albaro, vicino alla Casa dello studente. Usciti dalla festa la ragazza è andata insieme con altri in zona Brignole e qui si è sentita male.

Ad intervenire sul posto una ambulanza del 118 e una pattuglia della polizia. Il trasporto in ospedale non ha fatto il miracolo per la giovanissima. Gli investigatori della squadra mobil, sentiti alcuni amici, sono riusciti a risalire all’identità del fornitore dello stupefacente, un italiano minorenne, che è stato poi deferito al tribunale dei minori.

Altri due 18enni, che avrebbero dato lo stupefacente acquistato alla ragazza, sarebbero stati invece arrestati, secondo quanto riferito anche da diversi organi di stampa locale. Nessuno dei ragazzi della comitiva aveva precedenti per droga. Gli inquirenti stanno cercando il pusher che ha venduto la sostanza risultata letale. Il caso è stato segnalato dalla polizia al pm Stagno del Tribunale ordinario e al pm Macciò del tribunale dei Minori.

0 commenti:

Posta un commento