Kamikaze a sua insaputa per l'attentato di San Pietroburgo

(ANSA)
di MARIAGRAZIA DI RAIMONDO - Akbarzhon Jalilov, il presunto autore delle bombe alla metro di San Pietroburgo, ha dichiarato che non era sua intenzione farsi esplodere ma che era stato ridotto a bomba ambulante dai suoi complici. L'Interfox, citando fonti certe, ha riportato "molti indizi indicano che avrebbe dovuto solo piazzare gli ordigni, innescati poi da una telefonata".

Gli investigatori stanno esaminando questa versione di "kamikaze a sua insaputa" di Jalilov e hanno identificato alcuni cittadini della Repubblica dell'Asia centrale che avevano avuto contatti con il presunto autore, trovando nelle loro abitazioni oggetti collegabili all'attentato.

0 commenti:

Posta un commento