Befana, Sud paralizzato da neve e gelo

(Neve e gelo a Matera. ANSA)
di PIERO CHIMENTI - Il clima rigido che sta attanagliando la Penisola ha creato disagi anche nella circolazione ferroviaria. La linea ferroviaria Adriatica, tra Falconara marittima e Senigallia, è stata interrotta dalle 8 in entrambi sensi di marcia. Rfi ha provveduto con i propri tecnici ad individuare il guasto, che dovrebbe essere riparato in poco tempo. Nel frattempo che il traffico ferroviario riprende a pieno regime, sono stati istituiti dei bus sostitutivi nella tratta dei treni regionali.

Ghiaccio, vento e neve hanno flagellato anche la Puglia sin dalle prime ore della notte scorsa, dal Subappennino dauno e dal Gargano, dove nevica da ieri, per finire a Lecce, dove stamani per circa mezz'ora c'è stata una spruzzata di neve e la temperatura è scesa a livelli molto bassi.

Altamura sotto la neve (R.Berloco)
Si sono registrati problemi alla viabilità nel nord Barese, e in particolare nella zona di Canosa di Puglia, dove alcuni mezzi pesanti sono andati di traverso sulla carreggiata a causa del ghiaccio. Nel Foggiano chiuso un tratto della statale 16 Bari-Foggia per un incidente tra un'auto e un camion, che si è incendiato dopo l'urto costringendo all'intervento i vigili del fuoco. A Gioia del Colle (Bari) e nella Murgia barese sono caduti almeno 15 centimetri di neve; percorribile la statale 100 Bari-Taranto mentre lo stesso tratto autostradale è chiuso ai mezzi pesanti ed è percorribile solo con catene.

A Bari niente neve ma vento gelido che sferza la costa adriatica, mentre vento, neve e ghiaccio hanno dato un aspetto quasi surreale a Polignano a Mare. Neve anche su Taranto e dintorni, ma senza problemi alla circolazione. A Mola di Bari ieri sera ore di tensione al porto per un peschereccio, di ritorno da una battuta di pesca, che a causa del vento è finito nelle secche rischiando di urtare altre imbarcazioni ormeggiate. Per disincagliarlo ci sono volute tre ore di lavoro; nessun problema per i cinque marittimi dell'equipaggio.

0 commenti:

Posta un commento