Milan: Ancora problemi con i cinesi, il closing può slittare nuovamente

di ANTONIO GAZZILLO - Continua la telenovela per la cessione del Milan al gruppo cinese Sino Europe Sports. Il closing dell’operazione, fissato per questo venerdì, potrebbe ancora una volta slittare perché sembrano esserci problemi per il pagamento dei 420 milioni a Fininvest da parte della società cinese. Le due parti sono state a colloquio per decidere se rispettare la data del 3 marzo o annunciare un ulteriore slittamento dell’operazione. Si va incontro quindi a due possibili soluzioni: la prima riguarderebbe lo slittamento di un altro mese che sarebbe concesso dalla società rossonera in cambio del versamento di un’altra caparra di 100 milioni da parte del Sino Europe Sports; la seconda invece sarebbe quella di confermare la data del 3 marzo in cui i cinesi potranno versare gran parte della somma riservandosi di pagare il resto in un secondo momento. Al momento, però, non ci sono state variazioni e, a meno di nuovi scenari e annunci, l’assemblea è confermata per venerdì mattina a Casa Milan. Si apprende intanto che Silvio Berlusconi non uscirebbe di scena ma rimarrebbe nell’organigramma del club rossonero in qualità di presidente onorario e che nel Cda Marco Fassone sostituirà Adriano Galliani nel ruolo di amministratore delegato. Invece, non si conoscono ancora i nomi delle società che comporranno il fondo Sino Europe Sports per il versamento dei 620 milioni totali al Milan.

0 commenti:

Posta un commento