Serie B, Palermo campione d'Inverno, Avellino terza forza del torneo. E' bagarre per l'ottavo posto

(Foto LaPresse)

di Nicola Zuccaro. La strenna natalizia per la Serie B è giunta in ritardo. Si potrebbe scrivere meglio tardi che mai perchè, con la sosta natalizia della A, la cadetteria ha sostituito degnamente la massima serie per le 32 reti realizzate ; è il secondo miglior risultato della stagione corrente poichè nella decima giornata furono siglate 37 marcature. Ragione per cui la ventesima giornata, alla luce del dato statistico in apertura rilevato, chiude col botto un girone di andata che laurea Campione d'Inverno il Palermo. I rosanero passando per due volte in vantaggio allo Scilla di Crotone esprimono una prova di forza che funge da avviso agli altri naviganti della B 2013-14. In primis l'Empoli. Gli uomini di Sarri pur riscattando la cocente sconfitta interna del 26 dicembre subìta dal Cittadella non raggiungono la vetta. Il successo esterno ottenuto a Pescara li colloca al secondo posto della graduatoria. Alle spalle c'è l'Avellino. Gli Irpini fanno loro uno degli scontri testa-coda del ventesimo turno sconfiggendo per 2 a 1 un Padova mai domo. I veneti alla luce di questa sconfitta restano terz'ultimi in classifica. E, restando nella parte bassa della graduatoria, viene risucchiato nelle sabbie mobili il Cittadella. I granata di Foscarini riportano al successo quel Lanciano che con il 2-1 finale si posiziona al quinto posto. Alle spalle degli abruzzesi si colloca oltre al Crotone anche il Cesena. I romagnoli pur impattando nel derby interno contro il Modena, alla luce del risicato 1 a 1 finale riescono ad ottenere un punto di vantaggio sulla carovana delle inseguitrici Brescia, Trapani, Latina e Carpi, tutte appaiate all'ottavo posto ovvero l'ultima posizione utile per l'accesso ai Play Off. A quest'ultima zona non accedono né il Siena né il Varese, protagoniste del confronto diretto all'ora di pranzo e terminato con una rete per parte. Cambio di consegne nella zona calda della classifica dove il Bari alla luce della vitttoria corsara al Piola di Novara abbandona la gabbia dei Play Out relegandovi oltre ai piemontesi anche la Ternana alla quale non basta il fortunoso successo ottenuto al Liberati ai danni della Reggina. Gli amaranto continuano a precedere l'ultima della classe, la Juve Stabia, che capitola, sotto di una rete nei minuti finali. Dopo questo turno la Serie B osserverà la sosta invernale. Si tornerà in campo il 25 gennaio 2014 per la prima del girone di ritorno.