Macerata, spari da un'auto: stranieri tra feriti

(ANSA)
MACERATA - Attimi di paura a Marcerata per una serie di sparatorie che hanno seminato il panico in città facendo alcuni feriti, tra cui due stranieri. I colpi di pistola sono partiti da un'Alfa Romeo 147 nera.

L'auto si è spostata per le vie della città, terrorizzando la città. Una persona è stata ferita in via Cairoli, l'altra in via Spalato. Spari anche in via dei Velini, zone toccate dalle indagini per il caso di Pamela Mastropietro.

(ANSA)
Un giovane è stato fermato dai carabinieri e portato in caserma: si chiama Luca Traini, 28 anni, ha la testa rasata, è incensurato e originario delle Marche. Quando è stato bloccato ha fatto il saluto fascista.

Traini, questo il suo nome, era stato candidato alle elezioni amministrative del 2017 a Corridonia, nelle Marche, con la Lega Nord. In un manifesto elettorale, Traini appare insieme al candidato sindaco della Lega Nord per Corridonia, Luigi Baldassarri che presenta la sua nuova squadra. Si tratta della tornata elettorale del 11 giugno scorso. Nel programma, anche il "controllo degli extracomunitari".

L'attentatore Luca Traini
"Restate in casa" è l'appello lanciato alla cittadinanza dal sindaco Romano Carancini dai profili social del Comune, mentre sono segnalate sparatorie in varie parti della città. "Per ragioni di sicurezza tutti gli studenti resteranno a scuola e gli autobus del servizio trasporto pubblico fermi", scrive il comune su Facebook.

0 commenti:

Posta un commento