Macerata, cade accusa omicidio nigeriano

MACERATA - Occultamento e vilipendio di cadavere, ma non omicidio. Sono queste le accuse contestate dal gip di Macerata, Giovanni Maria Manzoni, nel convalidare il fermo di Innocent Oseghale, l’uomo al centro dell'inchiesta sulla morte di Pamela Mastropietro, la 18enne fatta a pezzi e abbandonata in due trolley a Pollenza, a pochi chilometri da Macerata.

Gli investigatori che indagano sul caso della morte di Pamela Mastropietro avrebbero individuato un complice di Oseghale.

In queste ore si cerca un altro africano che lo avrebbe aiutato a nascondere il cadavere della ragazza romana.

1 commenti:

  1. Fatelo parlare, menateje, come fate coi poveri " tossici " ITALIANI che fermate, ma mai che mettiate le mani addosso a uno spacciatore, soprattutto se ALBANESI o altri grossisti trafficanti vero ?.... fatelo parlare, altro che rimarcare subito che ha solo occultato il cadavere , straziato , forse da viva,senza aiutarla dopo l'overdose - sempre se vero - della povera PAMELA, fatelo parlare perché non si può lasciare girare in casa nostra chi taglia, dilania , riduce a pezzi il corpo di una ragazzina ITALIANA .Già qualche personaggio , di qualche questura, caserma o peggio PROCURA, con chissà quale GIUDICE ha lasciato libero di spacciare questo soggetto, assieme ai suoi complici, per quale motivo ? Per accoglierlo meglio ? Per non essere razzista ? Per dargli un -lavoro - lo SPACCIO DI DROGA appunto ? .... Abbia almeno la decenza CHI, HA PERMESSO QUESTO , DI DIMETTERSI, DI CAMBIARE LAVORO, O MEGLIO DOVREBBE AUTODENUNCIARSI E PAGARE, PERCHE' CHI LI HA LASCIATI LIBERI DI COMMETTERE REATI E' RESPONSABILE , è colpevole quanto gli altri . Ma per evitare di sollevare la vera responsabilità , è meglio buttarla in politica, per coprire col clamore mediatico dopo il gesto forte di una persona sconvolta a sua volta da un terrificante delitto a casa sua, cosi' si esce dallo specifico ,dal caso e quindi dai soggetti ISTITUZIONALI REI di aver lasciati liberi i delinquenti che hanno approffittato di un soggetto debole, FRAGILE, - che deve essere protetto e tutelato proprio da chi invece non lo ha fatto - secondo LA LEGGE , ma invece no, si preferisce parlare della reazione di un singolo, degli immigrati , del loro impatto come fenomeno sociale di dilagante pericolosità, e dibattiti, tribune elettorali, talk show, interviste, carte bianche, e tante tante balle, fascismo che rinasce,odio razziale , comunisti che comprano il MILAN, promesse , polemiche tutto va bene , per il CAMPIONATO ELETTORALE IN CORSO , 200 simboli di partito perché tutti vogliono tenersi il POSTO FISSO A ROMA, IN POLITICA, I PRIVILEGI, e de nantri a questi nun je frega 'na beata mazza , infatti nessuno ha parlato e parlerà del fatto vero , gravissimo e doloroso , nessuno ha fatto il nome di PAMELA, ridotta in pezzi !!!!

    RispondiElimina