Torna il terrore in Afghanistan, attaccata la sede di Save the Children

di MARIAGRAZIA DI RAIMONDO - Un ordigno è esploso davanti alla sede britannica dell'Ong di Save the Children ad Jalal Abad in Afghanistan. Il portavoce del governo provinciale, Attaullah Khogyani, ha dichiarato che le persone colpite sono undici e, secondo alcuni testimoni, sarebbero stati sparati anche dei colpi di arma da fuoco all'interno della sede dopo l'esplosione.

Mohammad Amin, di France Presse, che si trovava all’interno del compound durante l’attacco ha dichiarato: “Siamo corsi e abbiamo visto un uomo armato varcare il cancello d’ingresso. Io sono scappato dalla finestra”.

L'attacco è stato messo a segno alcuni giorni dopo quello di un albergo a Kabul, in cui hanno perso la vita ventidue persone.

0 commenti:

Posta un commento