Anno giudiziario: Palermo, corruzione in costante ascesa

PALERMO - In vertiginoso aumento i reati contro la pubblica amministrazione: secondo la relazione del presidente della Corte d'appello di Palermo Matteo Frasca, pronunciata in occasione dell'apertura dell'anno giudiziario, sono passati da 3.074 a 3.404 con un incremento percentuale dell'11%; alcuni reati toccano valori ben piu' elevati (per esempio le denunce per concussione da 22 sono passate a 39, quelle per corruzione da 30 a 59).

Non puo' accadere, avverte, "che si abbassi la guardia su questo genere di reati anche perchè non può sottacersi il trend in ulteriore ascesa segnalato dai procuratori della Repubblica di Marsala e Trapani".

Si evidenzia, infatti, "un crescente desolante quadro di illegalitaà diffusa ed in espansione, tanto nelle modalità di esercizio di pubbliche funzioni, nella gestione della cosa pubblica e nell'impiego delle risorse ad essa assegnate, quanto nei rapporti dei singoli cittadini con la pubblica amministrazione e nella fruizione - spesso indebita e fraudolenta - di prestazioni economiche e servizi da parte di pubbliche strutture".

0 commenti:

Posta un commento