Brindisi: il PRI incontra l'Associazione Nazionale Tutela Ambiente

BRINDISI. Proseguono le iniziative nella città di Brindisi: nell’ambito della campagna di ascolto che il PRI ha avviato nei quartieri cittadini, con le categorie produttive e con il mondo del volontariato, si è svolto un incontro con l’ANTA (Associazione Nazionale Tutela Ambiente).

Per il Partito Repubblicano erano presenti il Segretario Provinciale Giovanni Antonino, il Segretario Cittadino Vito Birgitta, il Vice Segretario Cittadino Francesco Falcone, la Responsabile del Movimento Femminile Lucia De Giorgio, il Responsabile della Federazione Giovanile Gabriele Antonino e la Vice Responsabile Maria Quatraro.

La delegazione dell’ANTA era composta dal Presidente Regionale Teodoro Tramacera, dal Segretario Regionale Elena Simmini, dal Segretario Cittadino Anna Famulari e dal Dirigente Cittadino Giuseppe Chionna.

I rappresentanti dell’ANTA hanno fornito alcuni suggerimenti sugli argomenti di loro maggiore interesse ed in particolare: la necessità di svolgere senza indugio la gara della durata decennale per il servizio di spazzamento e raccolta dei rifiuti; l’urgenza di dotare la città di un efficace sistema impiantistico di smaltimento dei rifiuti riconducibile alla Amministrazione Comunale, anche con il ricorso alla finanza di progetto; l’attivazione di un sistema di controllo utilizzando le telecamere esistenti per evitare lo spargimento indiscriminato di inerti nella campagne circostanti la città; l’avvio di una campagna di sterilizzazione per evitare il diffondersi del fenomeno del randagismo e la possibilità di consentire ai privati l’adozione a distanza dei cani ricoverati presso il canile comunale, con notevoli risparmi di costi per l’Amministrazione; la messa a disposizione di locali comunali per consentire alle Associazioni di volontariato di svolgere serenamente il loro ruolo di collaborazione con l’Amministrazione Civica; la possibilità, infine, di coinvolgere le Associazioni di volontariato nella gestione di porzioni di città bonificate e restituite alla pubblica fruizione ma, purtroppo, spesso oggetto di atti di vandalismo.

I rappresentanti dell’ANTA hanno quindi formulato l’auspicio che con l’Amministrazione che si andrà ad insediare si possa inaugurare una stagione di dialogo e collaborazione.

I repubblicani brindisini, dal canto loro, hanno evidenziato il loro intendimento di porre al centro del programma amministrativo da sottoporre al giudizio degli elettori il coinvolgimento dei cittadini nella gestione della cosa pubblica, anche attraverso forme di collaborazione con le Associazioni di volontariato.

Al termine del’incontro le delegazioni hanno concordato di dar luogo ad  ulteriori momenti di confronto per meglio approfondire i temi trattati e per giungere alla definizione di proposte che diventino patrimonio di quanti si candideranno al governo della Amministrazione Civica. 

0 commenti:

Posta un commento