Inizia il tour del Papa tra Myanmar e Bangladesh

(afp)
YANGON - E' atterrato in orario all’aeroporto internazionale di Yangon, in Myanmar, l’aereo con a bordo il Papa, decollato ieri sera dall’aeroporto di Roma Fiumicino per il suoi 21mo viaggio internazionale, che visiterà anche il Bangladesh. Domani, a Nay Pyi Taw, si terrà la cerimonia di benvenuto nel Palazzo presidenziale: il Pontefice in quell'occasione incontrerà le massime autorità dello Stato e rivolgerà poi nel pomeriggio un discorso alla società civile e al corpo diplomatico, quindi farà ritorno in aereo a Yangon.

La mattina di mercoledì 29 novembre, Papa Francesco presiederà la Messa nella Kyaikkasan Groun di Yangon.

Previsti due incontri nel pomeriggio: il primo si terrà al Consiglio supremo “Sangha” dei monaci buddisti; il secondo con i vescovi del Paese, in un salone della Cattedrale di St. Mary’s. Giovedì 30 il Papa celebrerà una Messa con i giovani sempre nella cattedrale, quindi nel primo pomeriggio partirà per il Bangladesh. Qui, dopo la cerimonia di benvenuto all’aeroporto internazionale di Dhaka, Francesco visiterò il National Martyr’s Memorial di Savar e renderà omaggio al Padre della Nazione nel Bangabandhu Memorial Museum.

La giornata di venerdì 1 dicembre avrà quattro momenti forti: la Santa Messa con ordinazione presbiteriale, la visita alla Cattedrale, l’incontro con i vescovi del Bangladesh e l’incontro interreligioso ed ecumenico per la pace. Il 2 dicembre, ultimo giorno della visita, il Papa svolgerà una visita privata alla Casa Madre Teresa di Tejagon, incontrerà il clero e infine i giovani nel Notre Dame College di Dhaka. La partenza da Dhaka è prevista per le 17 circa, l’arrivo a Roma alle 23.

0 commenti:

Posta un commento