Cinema: dal 2 novembre arriva 'Non c'è campo', il film di Federico Moccia

ROMA - Novità nelle sale cinematografiche italiane. Dal 2 novembre 2017 uscirà, distribuito da Koch Media, il nuovo film diretto da Federico Moccia dal titolo "Non c'è campo". Nel cast troviamo, tra gli attori, Vanessa Incontrada, Gian Marco Tognazzi, Corrado Fortuna, Mirko Trovato ed Eleonora Gaggero.

Laura (Vanessa Incontrada) è una professoressa di liceo che ha molto a cuore la preparazione dei suoi allievi, al punto di organizzare per loro una visita culturale di una settimana ospitati da un artista di fama internazionale, Gualtiero Martelli (Corrado Fortuna). Per seguire i ragazzi in gita, Laura lascia a casa il marito Andrea (Gian Marco Tognazzi) con la figlia Virginia (Eleonora Gaggero) e parte con una collega, la professoressa Alessandra (Claudia Potenza). Eccitati dalla prospettiva della gita, i giovani alunni, tra cui Francesco (Mirko Trovato), Flavia (Beatrice Arnera) e Valentina (Caterina Biasiol), affrontano il viaggio in pullman pieni di aspettative ma un imprevisto scombussola i piani: nel piccolo paese salentino dove vengono accolti... Non c'è campo! Un "black out telematico" che li vede costretti a sopravvivere senza cellulari e privi di collegamento a internet. La gita in quel borgo bellissimo della Puglia si trasforma cosi' per i giovani allievi e per le due professoresse nel peggior incubo possibile. Lo smartphone diventa così un accessorio inutile, costringendo ragazzi ed adulti a tornare ad una comunicazione diretta che porta alla luce imprevedibili reazioni, segreti inconfessabili e nuovi amori. Comunque, la gita sarà per tutti un momento di crescita e di svolta.

"La nostra esistenza" ha dichiarato il regista Federico Moccia "è intasata da qualcosa che fino a poco tempo fa era impensabile e adesso appare indispensabile. Una vita senza continuo accesso alla comunicazione ci sembra impossibile da condurre, ne risentirebbero il lavoro e i nostri rapporti sociali. Significa imparare nuovamente a stringere rapporti umani, a guardarsi negli occhi, non piu' nascosti dietro quell'anonimato garantito dalla rete".

0 commenti:

Posta un commento