Poletti: "Bisogna bloccare i licenziamenti scorretti per i giovani"

ROMA - "Sarà una decontribuzione strutturale del 50% degli oneri previdenziali quella che i giovani potranno utilizzare per tre anni in caso di assunzione a tempo indeterminato" ha dichiarato il ministro del lavoro Giuliano Poletti al termine dell'incontro con Cgil Cisl e Uil.

"L'intervento sarà strutturale perché accompagnerà sempre i giovani individuati per tre anni. Sarà cioè un diritto individuale che il giovane mantiene per tutti gli anni in cui resta all'interno della fascia di età da individuare. Prevederemo, inoltre, una norma che blocchi i licenziamenti scorretti: mi sembra poco razionale che un'azienda assuma e formi un dipendente per poi licenziarlo".

0 commenti:

Posta un commento