Lite in strada: conducente di pullmino insegue e investe una moto, muore una ragazza

di ILEANA CIRULLI - Ieri pomeriggio, all'altezza della rotonda di Condove - in Val di Susa -, all'ingresso del paese sulla statale 24, il conducente di un pullmino ha travolto una moto sulla quale viaggiava una coppia di fidanzati torinesi.

Secondo quanto un testimone ha riferito ai carabinieri, un paio di chilometri prima ci sarebbe stata una discussione tra il 50enne e il motociclista, per motivi legati alla viabilità, probabilmente per una precedenza non data. Ad ogni modo il diverbio non si è concluso nel migliore dei modi e, dopo che il ragazzo sulla moto ha sferrato un pugno contro il finestrino dell'altra autovettura, l'uomo alla guida del pullmino ha inseguito il centauro fino alla rotonda; qui la moto è stata travolta e i due ragazzi sono stati schiacciati contro il guard rail.

La ragazza, di Moncalieri, è morta sul colpo, mentre il suo fidanzato, sviluppatore di programmi informatici, è rimasto gravemente ferito. Il ragazzo, che ha riportato un ha riportato un trauma cranico e toracico, è stato trasportato in elicottero fino al Cto di Torino,è ricoverato in prognosi riservata. Il conducente del minivan è rimasto illeso e con lui vi erano la moglie e la figlia. Una volta arrivati sul posto, i carabinieri lo hanno sottoposto all'alcoltest ed è risultato positivo, poichè aveva bevuto più del doppiorispetto al consentito.

Dopo essere stato interrogato, l'uomo è stato arrestato con l'accusa di omicidio stradale. Il 50enne ha anche dei precedenti con la giustizia: sette anni fa, a Moncalieri, era stato arrestato per aver causato un incidente, sotto l'effetto dell'alcol, ed era finito in manette dopo aver aggredito vigili e carabinieri.

0 commenti:

Posta un commento