Champions, vince l’Atletico ma passa il Real: è finale con la Juventus

(Foto ANSA/AP)

di ANTONIO GAZZILLO - Sarà Juventus - Real Madrid l’atto finale della Champions League 2016/17; finale che potrebbe vedere trionfare i blancos per la dodicesima volta oppure riconsegnare la coppa ad una squadra italiana dopo l’impresa europea dell’Inter nel 2010.

Nel ritorno della seconda semifinale giocata ieri, il Real Madrid ha subito molto la grinta e la voglia dell’Atletico di rimontare il pesante 3 a 0 dell’andata, perdendo 2 a 1 ma riuscendo comunque a qualificarsi per la finale di Cardiff.

Guidati dalla spinta energica dei tifosi del Calderon, gli uomini di Simeone hanno approcciato benissimo la partita, aggredendo ogni spazio e ripartendo con velocità.

Così l’Atletico ha sbloccato subito il risultato su un calcio d’angolo, sugli sviluppi del quale Saul ha anticipato Ronaldo e bucato Navas. Poco dopo la squadra padrona di casa si è portata sul doppio vantaggio grazie ad un rigore concesso per un’ingenuità di Varane su Torres: dal dischetto Griezmann ha trasformato in gol nonostante uno scivolone.

L’idea della rimonta, però, è rimasta tale ed è durata fino a poco prima del termine della prima frazione quando Isco, sfruttando una fantastica azione solitaria di Benzema, ha realizzato il gol che ha spento tutto l’entusiasmo dell’Atletico.

Nella ripresa gli uomini di Zidane non hanno concesso più nulla, mantenendo il risultato e conquistando la qualificazione alla terza finale di Champions in quattro anni.

0 commenti:

Posta un commento