ROMA: U2, subito sold out. Interviene la Siae sul secondary ticketing


di ILEANA CIRULLI - Sono stati messi in vendita ieri mattina alle 10, sul sito della TicketOne, i biglietti del concerto degli U2, per la celebrazione dei 30 anni di The Joshua Tree, del 15 Luglio, allo Stadio Olimpico. Gli utenti non sono nemmeno riusciti ad accedere al sito per acquistare i biglietti. Dopo 25 minuti, però, si è scoperta la comparsa sul mercato secondario di alcuni di questi, a prezzi maggiorati di 10 volte. In realtà, ciò era avvenuto già qualche giorno prima e il controllo della TicketOne, che ha cancellato circa 200 ordini "sospetti" e 600 biglietti che sarebbero potuti finire su siti di mercato illecito, è stato repentino. L'azienda sta intervenendo anche sulle stesse piattaforme del secondary ticketing, procedendo con acquisti "a campione" di biglietti per il concerto degli U2, con l'obiettivo di individuare i soggetti che hanno convogliato i biglietti su tali canali e procedere alla successiva cancellazione delle loro transazioni di acquisto.

In merito a tale questione, il direttore generale di Siae, Gaetano Blandini, ha comunicato di aver presentato oggi un ricorso d'urgenza al Tribunale Civile di Roma "per tutelare sia i diritti dei propri associati, sia quelli dei consumatori".

Nonostante le contromisure e le sanzioni proposte dal governo dopo la prima vera inchiesta su questo fenomeno in Italia, il bagarinaggio online non sembra fermarsi, considerando che i margini di guadagno in nero fanno ombra sui rischi annessi.

0 commenti:

Posta un commento