Padoan: "Continua il dialogo con l'Ue per fronteggiare il terremoto ed i migranti"

FIRENZE - "Il dialogo con l'Unione europea sulla manovra continua. Noi abbiamo detto con estrema forza che in questo momento l'Italia, oltre a dover fronteggiare la tragedia del terremoto e quindi dover richiedere risorse per la ricostruzione e la messa in sicurezza, sta fornendo all'Europa, con i suoi soldi, quello che si chiama un bene pubblico, cioè la gestione di una frontiera drammatica che è quella meridionale, dove non solo si devono salvare le vite, ma si deve garantire un'accoglienza dignitosa a queste persone disgraziate" ha dichiarato il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, intervenendo a uno dei tavoli alla Leopolda.

"Per questa ragione, noi chiediamo che venga riconosciuto, mi sembra un fatto abbastanza normale, anche alla luce del fatto che altri membri dell'Unione europea invece non rispettano gli impegni in termini di accoglienza dei migranti e dei rifugiati".

0 commenti:

Posta un commento