Saccone: "A rischio circa 80mila posti nei call center"

"Se non si interviene cambiando le norme, a partire da quelle sulle gare al massimo ribasso, sono a rischio quasi tutti i lavoratori stabilizzati dei call center, circa 80mila" ha dichiarato Riccardo Saccone della Slc-Cgil sintetizzando la denuncia fatta dai sindacati.

"Man mano che le commesse vanno a rinnovo, si continua a fare una politica al massimo ribasso tutte le aziende che hanno personale stabilizzato vanno fuori mercato e quindi sono a rischio. Non ha aiutato in questo particolare settore anche la politica dell'incentivazione: a mio giudizio andrebbe rivista e 'mirata' alle aziende che resistono".

0 commenti:

Posta un commento