A Milano la festa dello scudetto dell'Inter tra preoccupazione ed aumento di contagi


F. LIBERTI
- Nella città di Milano, domenica 2 maggio 2021, ci sono stati assembramenti per l’Inter per la festa dello scudetto: i tifosi hanno invaso Piazza Duomo nel pomeriggio del 2 maggio fino a tarda sera.

La preoccupazione è che aumentino i numeri dei contagi. L’Inter si è aggiudicata il suo 19esimo scudetto, molti i tifosi senza mascherina che hanno formato tanti assembramenti, lo stadio chiuso al pubblico a causa della pandemia: i tifosi, quasi 30mila persone, hanno invaso Milano. Dopo il lockdown, il coprifuoco, il distanziamento e le mascherine, dopo più di un anno di negozi semichiusi, palestre e piscine chiuse, scuole in "dad", a Milano sono tutti ammassati senza nessun controllo.
Oltre agli assembramenti, i tifosi si sono accalcati con bandiere, fumogeni, sciarpe ma pochissime mascherine. Alcuni sono anche saliti sul monumento di Vittorio Emanuele II stendendo una bandiera tricolore: queste immagini destano più di qualche preoccupazione a causa del possibile aumento dei contagi.
Per quel che riguarda il mio punto di vista, se lo stadio di San Siro fosse stato aperto, ci sarebbero stati meno assembramenti di come lo è stato in Piazza Duomo. Il sindaco di Milano avrebbe dovuto chiudere Piazza Duomo e mettere più controlli.