Parma: cresce la nuova Pillotta


PARMA. Nuovo, importante passo avanti per il progetto messo in atto dal Direttore Simone Verde per modellare una Nuova Pilotta: "un grande museo di valore e impronta internazionali che, valorizzando il proprio grande passato, tracci il futuro". Protagonista di questo ulteriore intervento è una delle opere simbolo del museo parmense, ovvero "La Scapiliata" di Leonardo da Vinci.

Nella "Scapiliata" Leonardo "non realizza semplicemente una icona di bellezza femminile ma molto di più. Con uno sperimentalismo unico nel suo genere, riesce a riassumere la complessità divina della realtà. La Scapiliata di Leonardo è forza, libertà, femminilità, idolo di perfezione estetica capace di riassumere tutte le forme della vita. In questa tavoletta Leonardo dipinge esattamente ciò che lui stesso ha suggerito, a proposito della raffigurazione della chioma della figura femminile, nel Trattato sulla pittura: «Fa tu adunque alle tue teste gli capegli scherzare insieme col finto vento intorno agli giovanili volti, e con diverse revolture graziosamente ornargli»". È l’autorevole opinione del professor Pietro Marani e del Direttore Simone Verde.
In occasione delle recenti Celebrazioni dei 500 anni dalla morte del suo autore, "La Scapiliata" ha trovato una cornice consona, coerente con il prezioso dipinto e ad esso coeva. L’acquisto di questo prestigioso manufatto ligneo è stato finanziato dal Garden Club di Parma, con un intervento straordinario che ha contribuito a valorizzare il dipinto anche nelle sue componenti estetiche. L’associazione, che da tempo affianca la Pilotta condividendone i programmi culturali, ha deciso di sostenere la donazione della cornice poiché identifica nell’opera uno dei più importanti capolavori del Complesso della Pilotta capace di qualificare come icona le sue collezioni a livello internazionale.
Con questo nuovo "vestito", il capolavoro di Leonardo era stato protagonista della mostra "La fortuna della Scapiliata di Leonardo da Vinci", allestita nel Complesso della Pilotta dal 18 maggio al 12 agosto 2019, iniziativa di grande successo particolarmente apprezzata dal pubblico.
Dal temporaneo della mostra, al definitivo posizionamento della "Scapiliata" all’interno del percorso museale rimodellato per la Nuova Pilotta.
Ed è quello che parmensi e turisti possono ammirare ora nell’ala ovest (in via di completo restyling). La meravigliosa tavola di Leonardo è stata posizionata su una ampia superfice metallica grigia e su una parete in marmorino anch’esso grigio, che crea un perfetto contrasto cromatico con l’oro e il bruno che connotano il dipinto e la cornice. È stato creato uno spazio dedicato per farne apprezzare l’eccezionalità senza tuttavia interrompere il percorso tematico espositivo e la tavoletta di Leonardo appare collocata all’interno di una vetrina speciale, un climabox appositamente progettato, che ripara il capolavoro di Leonardo non solo dal pericolo di intromissione da parte di malintenzionati ma la preserva anche dalle polveri e da eccessi di luminosità e umidità.