L'intervista: Domenica Pace e la sua partecipazione a "Ciao Darwin 8"

Fisico longilineo, sguardo profondo e tanto fascino. Sono queste alcune doti di Domenica Pace, la scrittrice che sarà il 29 marzo tra le protagoniste di Ciao Darwin 8 "Terre desolate", storico programma di Paolo Bonolis. La redazione di Italia Notizie ha avuto il piacere di intervistarla.

D. Tu nel programma televisivo parteciperai all’interno della sfida tra Cime e Rape, perché credi che l’istruzione sia utile e perché sei una forte sostenitrice della lettura.. spiegaci..

R. L’istruzione permette il progresso per cui sono favorevole alla scienza e all’evoluzione mentre in merito alla lettura credo che le relazioni umane sono l’unica cosa che conta per davvero per poter diventare Uomini e Donne. Più si legge e più si impara a relazionarsi con gli altri e con il mondo circostante.

D. Da dove nasce la tua passione per la scrittura?

R. Dal piacere di dire la mia..forse una proiezione narcisistica, un modo come un altro per poter elaborare quello che si vive ogni giorno.

D. Dai tuoi racconti emerge che in amore hai dato tanto, hai un cuore grande, hai inseguito ma hai ricevuto poco...come c’è lo spieghi?

R. Chi dà dovrebbe ricevere ma non sempre lo è..a volte si fa del bene ma tutto ciò dall’altra parte non viene riconosciuto per distrazione, per leggerezza, per la poca attenzione che si presta alla partner ma ad ogni modo credo che vivere amori sbagliati funzioni poiché si assiste alla crescita dell’anima. Ovviamente poi credo che ci siano amori destinati e amori che servono unicamente a traghettarci. C’è da dire che io sbaglio a credere che l’uomo possa lasciare quello che è o che lasci binari già tracciati. Ognuno rimane quello che è e non cambia per l’altro/a.

D. La tua esperienza a Ciao Darwin..sappiamo che hai avuto vari colloqui con la redazione di Mediaset, che ci racconti?

R. La mia esperienza televisiva con Ciao Darwin è stata fluida ed un’esperienza che rimarrà nel tempo. Peraltro ho constatato la massima serietà e professionalità della redazione Mediaset. I colloqui sono stati vari e ci siamo soffermati su ciò che significa “cultura” sull’essere cime, sulle nostre passioni, sul fare squadra e sul crescere insieme. All’interno della mia squadra poi ho incontrato persone piene di personalità e buon senso ,con la voglia reale di voler far squadra. Quindi sono contenta.

D. Secondo te perché Ciao Darwin ti ha scelta nel programma?

R. Ciao Darwin mi ha scelta nel programma perché io sono me stessa, ed è questo che mi differenzia.

D. Molti si chiedono, se il tuo comportamento il 29 marzo sarà naturale o sarà condizionato dalle telecamere...

R. Sinceramente nella vita sono più spigliata e più combattiva, quindi un pò sarò condizionata ne sono certa.

D. Cosa porterai a casa di quest’esperienza?

R. A casa porterò con me il nostro essere colorati, il modo particolareggiato della mia squadra di essere come l’arcobaleno.