Di Maio, "Jobs Act da rivedere, via lo spesometro"

(ANSA)
ROMA - "Sul fronte lavoratori, il Jobs act va rivisto perchè c'è troppa precarietà. Ormai le persone non è che non hanno più la certezza per sposarsi, ma non hanno la certezza nemmeno per prenotare le proprie vacanze". A dichiararlo il ministro dello Sviluppo Economico e del Lavoro, Luigi Di Maio, su Facebook.

"I centri per l'impiego - ha poi aggiunto - non devono essere più una umiliazione. Ieri ho fatto, alle dieci di sera, una prima riunione con il personale del Lavoro, e lì abbiamo parlato di Anpal e centri per l'impiego. C'è un limite, sono di competenza regionale. Io non metterò insieme tutti gli assessori al Lavoro delle Regioni italiane: faremo un tavolo e miglioreremo i centri per l'impiego con più personale, più risorse e una filosofia diversa, per dare risposte a chi non ha lavoro".

"Questi due ministeri - ha detto ancora Di Maio - insieme sono una potenza, se si parlano. Da questi ministeri partono i nostri cavalli di battaglia. Tra le iniziative da affrontare subito, nel breve medio e lungo periodo, ci sono il via allo spesometro, al redditometro, agli studi di settore. Poi dobbiamo portare avanti delle politiche industriali, con investimenti nell'auto elettrica".

0 commenti:

Posta un commento