Monza, madre e figlia trovate morte: fermato parente

(ANSA)
MONZA - Doppio femminicidio a Monza, dove è stato sottoposto a fermo Paolo Villa, 75enne di Ornago, fratello di Amelia e zio di Marinella Ronco, trovate morte ieri nel loro appartamento. Il provvedimento è stato preso nel corso nella notte dopo che sul suo conto sono stati raccolti indizi: per lui l'accusa è di duplice omicidio. La sorella di 85 anni e la nipote di 52, nubile, vivevano con l'uomo nell'appartamento al secondo piano di via Santuario 29, nel paesino Brianzolo.

In corso le indagini da parte dei carabinieri di Vimercate e Monza per accertare la dinamica e il movente del fatto. L'uomo si trova tutt'ora piantonato presso l'ospedale di Vimercate, in osservazione: era stato ricoverato per un malore dovuto all'alcool.

E' stato grazie a questo episodio che si è scoperto il tutto: l'uomo infatti, mentre era al bar ieri pomeriggio, si era sentito male ed era stato portato in pronto soccorso. Alcuni conoscenti si sono recati a casa per avvisare la sorella e la nipote, che abitavano con lui. Non ricevendo risposta hanno dato l'allarme. I corpi sono stati ritrovati in camera da letto, ai piedi del letto. L'appartamento risultava in ordine, come fosse stato ripulito e sistemato, tuttavia erano evidenti alcune tracce ematiche.

La morte delle due donne trovate, secondo la ricostruzione fatta dai carabinieri, potrebbe risalire a qualche giorno fa.

0 commenti:

Posta un commento