Il figlio di Fidel Castro morto suicida

(afp)
L'AVANA - Il figlio maggiore dell'ex presidente cubano Fidel Castro, Fidel Castro Diaz-Balart, si è suicidato. A renderlo noto la tv di stato cubana che ha aggiunto che 'Fidelito', 69 anni, "da mesi soffriva di una grave depressione".

Fidel Castro Diaz-Balart era l'unico figlio nato dal primo matrimonio del padre della rivoluzione cubana, con Mirtha Diaz-Balart, sorella aristocratica di un suo compagno di università sposata nel 1948 quando la ragazza aveva 22 anni.

'Fidelito', nato un anno dopo e poco prima dell'inizio della rivoluzione, così chiamato a causa della grande somiglianza con il padre, secondo la tv era stato ricoverato in ospedale per i traumi seguiti alla depressione, e successivamente era stato assistito a livello ambulatoriale da una equipe di medici. 

Fisico nucleare e consigliere scientifico del Consiglio di Stato (il massimo organo di governo cubano), era anche vicepresidente dell'Accademia delle Scienze. Tra il 1980 e il 1992 è stato il responsabile del programma nucleare cubano e del progetto di costruzione della prima centrale nucleare, Jaragua, a Cienfuegos, nel centro dell'isola, poi interrotto negli anni '90 per mancanza di fondi.

0 commenti:

Posta un commento