Roma, spari contro Brumotti e la sua troupe

ROMA - La troupe di 'Striscia' guidata da Brumotti è stata aggredita ieri pomeriggio nella Capitale durante un’inchiesta sulla droga: due colpi di pistola, il lancio di un mattone che ha ferito un cameraman e minacce di morte contro l'ex atleta e la sua troupe.
A denunciarlo l’ufficio stampa del programma, secondo cui l’inviato di “Striscia la notizia” si trovava nel quartiere San Basilio – via Carlo Tranfo, angolo con via Luigi Gigliotti – per documentare il traffico di sostanze stupefacenti, gestito da alcune famiglie italiane, forse legate alla camorra, e adescato con la proposta di vendergli cocaina e altre droghe. A quel punto Brumotti ha cominciato la sua campagna contro lo spaccio utilizzando il megafono.

Poco dopo da un blocco di case popolari si sono levate urla di insulti e minacce. Verso le 16.15, sceso dal suo furgone, Brumotti ha sentito due colpi di arma da fuoco. Quindi si è girato e ha visto una persona in passamontagna correre verso di lui e la sua troupe lanciando un mattone che ha ferito ad una gamba uno dei cameraman.

L’inviato di Striscia e la troupe, sono saltati sul furgone e si sono allontanati di corsa dal quartiere.

0 commenti:

Posta un commento