Gerusalemme: Onu vota contro decisione Trump

NEW YORK - L'Assemblea generale dell'Onu ha approvato la risoluzione che critica lo spostamento dell'ambasciata Usa in Israele da Tel Aviv a Gerusalemme con 128 voti favorevoli, 25 astenuti e 9 contrari. Tra i favorevoli ci sono l'Italia e altri 25 Paesi Ue, tra cui Francia, Germania e Regno Unito. Il testo, presentato da Turchia e Yemen, ha fatto infuriare l'Amministrazione Trump che ha minacciato di interrompere gli aiuti ai Paesi che lo sostengono. "Questo voto finirà nel cestino della spazzatura della Storia", ha dichiarato il rappresentante di Israele all'Onu. "Non ci dimenticheremo di questo voto", ha tuonato la rappresentante Usa, Nikki Haley, rinnovando la minaccia della vigilia.

"La casa delle bugie". Così il premier israeliano Benyamin Netanyahu aveva definito l'Onu. "La città - ha spiegato parlando all'inaugurazione di un ospedale nel sud di Israele - è la capitale di Israele, che l'Onu la riconosca o no. Ci sono voluti 70 anni prima che gli Usa la riconoscessero come tale, e ci vorranno anni anche per l'Onu". Netanyahu ha quindi ribadito che altri Stati riconosceranno Gerusalemme capitale del paese.

0 commenti:

Posta un commento