California: 35 vittime per incendi

(ANSA)
WASHINGTON - Si aggrava sempre di più il bilancio degli incendi in California: sono tre le nuove vittime nelle ultime ore, secondo le autorità locali, 35 in tutto dall'inizio della sciagura che sta colpendo da giorni lo Stato. Da domenica, quando hanno iniziato a bruciare i primi roghi, gli incendi hanno distrutto almeno 3500 fra abitazioni ed esercizi commerciali. Sono circa 90mila al momento le persone costrette a lasciare le proprie abitazioni a causa delle fiamme che minacciano vaste aree dello stato americano.

Ma è ancora presto per dire che la battaglia è terminata: gli incendi, i più gravi dal 1993, sono ancora attivi e in alcuni casi sono stati domati solo in parte, tra il 10 e il 25%. In tutto, 20.000 persone hanno lasciato le loro case e quasi 50.000 sono rimaste senza corrente elettrica.

I danni non sono ancora stati calcolati, ma si aggirano sui 65 miliardi di dollari e coinvolgono sia le proprietà private che le coltivazioni e gli esercizi commerciali della regione che si trova a nord di San Francisco. Intanto il governatore della California, il democratico Jerry Brown, ha firmato una legge che prevede fondi per aiutare le famiglie, le donne e i bambini coinvolti negli incendi.

0 commenti:

Posta un commento