Roma, violenza sessuale su 21enne finlandese: arrestato aggressore

di BEATRICE GALLUZZO - Una terribile violenza sessuale si è consumata nella notte tra venerdì e sabato nella Capitale, in zona Termini, ai danni di una 21enne finlandese. L’aggressore, 22enne originario del Bangladesh, è stato individuato dalla ragazza dopo la visione di alcune foto mostratele dalle forze dell’ordine, e al momento si attende la convalida dell’arresto emesso dalla Procura di Roma da parte del gip.

La giovane, in Italia da pochi giorni, stava tornando a casa con un’amica dopo aver passato la serata tra i locali e le luci della Capitale. Le ragazze avevano intenzione di chiamare un taxi, ma è a questo punto che si palesa l’aggressore. –Ti accompagno io- dice. Si mostra gentile e garbato, tanto da riuscire a farsi seguire dalla donna, dicendole di avere l’automobile parcheggiata in una via laterale nelle vicinanze.

Intorno a Via Palestro, avviene l’aggressione. L’uomo tenta un approccio, la ragazza cerca di divincolarsi. Lui la minaccia di morte e inizia a colpirla con un sanpietrino. “Mi diceva se ti muovi o provi a scappare t’ammazzo, mi minacciava con una grossa pietra. Ho avuto paura di morire, è stato terribile” ha raccontato poi la vittima alle forze dell’ordine. Una donna si sporge dalla finestra e inizia a urlare. Dopodichè chiama il 112. L’uomo si dilegua, dopo aver intimato alla giovane di consegnare i soldi che aveva nel portafogli.

Attraverso la descrizione dell’abbigliamento dell’uomo fatta dalla ragazza e delle immagini registrate da alcune telecamere di sicurezza, le indagini hanno portato a scoprire l’identità dell’aggressore, fermato nel ristorante dove lavora come cameriere. Su di lui, pesano ora le accuse di violenza sessuale e rapina. 

0 commenti:

Posta un commento