Scompare a 91 anni il re della risata Jerry Lewis


LOS ANGELES - Scompare a 91 anni Jerry Lewis, attore e regista e leggenda del cinema comico statunitense cui il Moma ha dedicato una retrospettiva al MoMa di New York. Durante la sua lunga carriera Lewis ha vinto un Golden Globe, Bafta ed un Leone d'oro alla carriera a Venezia, nel 1999; nel 2009 ha ottenuto dall'Academy il Jean Hersholt Humanitarian Award ma è mai stato premiato con Oscar per i suoi film.

La sua prima tournèe risale al 1944 e due anni dopo nasce il sodalizio con Dino Crocetti, italo-americano che prendera' il nome artistico di Dean Martin. Il successo del duo fu immediato, da una parte il fascino di Martin, dall'altra la comicita' sgraziata di Lewis. Insieme girarono 16 film fra i quali Attente ai marinai! (1952), Morti di paura (1953), Il nipote picchiatello (1955), Artisti e modelle (1955) e Hollywood o morte! (1956). Fu proprio nel 1956 che il sodalizio si ruppe e dopo un periodo meno brillante, per Lewis inizio' la carriera di 'total-filmaker': risale al 1960 il suo primo film da attore e regista, Un ragazzo tutto fare.

Quindi vennero L'idolo delle donne e Il mattatore di Hollywood(entrambi del 1961), Jerry 8 (1964) e il suo acclamato capolavoro, Le folli notti del dottor Jerryll (1963).

0 commenti:

Posta un commento