Nuova tragedia in mare nel weekend di Pasqua

di MARIAGRAZIA DI RAIMONDO - Alcuni gommoni carichi di migranti sono stati trovati in difficoltà a circa 20-25 miglia dalle coste della Libia. La nave Phoenix della ong Moas è intervenuta in aiuto, soccorrendo 490 migranti e caricando a bordo 7 cadaveri, di cui 4 uomini, 2 donne e un bambino di 8 anni. Mentre le navi ong Sea Eye e la Junger Rettet hanno trovato un cadavere in un altro gommone e non potendo soccorrere le altre persone in difficoltà, in quanto già piene, hanno provveduto a lanciare gli SOS.

Nel porto di Reggio Calabria sono arrivati 649 migranti con i segni delle guerre, ferite da arma da fuoco e torture, lo ha riferito Michele Trainiti responsabile del Soccorso e della Ricerca in mare di Medici Senza Frontiere.

A Lampedusa invece ne sono arrivati 851. Il flusso migratorio dunque non si è fermato nel weekend di Pasqua, in cui la Guardia costiera, le navi ong e i pescherecci hanno salvato in tutto circa 7 mila persone.

0 commenti:

Posta un commento