Parlamento Europeo: salta l'alleanza tra M5S e Alde



Quando sembrava oramai tutto fatto, salta incredibilmente l'alleanza europea tra M5S e Alde. A stoppare definitivamente l'accordo gli stessi liberali, per bocca del capogruppo Guy Verhofstadt, il quale ha affermato: "Sono arrivato alla conclusione che non ci sono sufficienti garanzie di portare avanti un'agenda comune per riformare l'Europa" e che "non c'è abbastanza terreno comune per procedere con la richiesta del Movimento 5 Stelle di unirsi al gruppo Alde".

pentastellati, che nella votazione online sul blog di Grillo hanno accettato per la maggior parte l'accordo con Alde, però non ci stanno e rispondono attraverso un post. Attaccano i poteri forti, decisi in tutti i modi a impedire l'ingresso del Movimento 5 Stelle in quello che attualmente è il terzo maggior gruppo nel Parlamento Europeo, e annunciano che verrà portata avanti l'attività di creazione del Ddm, una forza politica autonoma per la prossima legislatura europea. Beppe Grillo, al termine della votazione aveva detto addio a Nigel Farage, politico britannico attuale leader dell'Ukip, alleati del M5s nel Parlamento europeo, parlando di strade oramai divise.

0 commenti:

Posta un commento