Napoli, abusa di bimba rom: fermato zio

NAPOLI - Un'altra storia choc di violenze su un minorenne dal capoluogo partenopeo. Dopo un lungo interrogatorio nella Questura di Napoli, ha confessato ed è stato fermato, con l'accusa di violenza sessuale su minore, lo zio della bimba rom di quattro anni vittima di abusi che il 9 aprile scorso era stata portata dalla madre nell'ospedale Santobono della città. 

A disporre il fermo la sezione "Fasce deboli" della Procura di Napoli (sostituto procuratore Santulli, procuratore aggiunto Falcone). A denunciare l'accaduto e' stato, nei giorni scorsi, il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della commissione Sanità. L'uomo e' stato interrogato dagli agenti della sezione minori della Squadra Mobile.