Rigopiano: 7 indagati per depistaggio



Un nuovo capitolo si apre sulla tragedia dell'Hotel Rigopiano. La Procura ha notificato 7 avvisi di garanzia per il reato di frode in processo penale e depistaggio a carico del personale della Prefettura di Pescara, compreso l'ex prefetto. Le accuse che vengono mosse sono quelle di aver occultato il brogliaccio delle segnalazioni del 18 gennaio 2017 per nascondere la chiamata di soccorso fatta alle 11:38 dal cameriere Gabriele D'Angelo.

Tra gli indagati l'ex prefetto Francesco Provolo e i due viceprefetti distaccati Salvatore Angieri e Sergio Mazzia. Con loro i dirigenti Ida De Cesaris, Giancarlo Verzella, Giulia Pontrandolfo e Daniela Acquaviva. Salvatore Angieri oggi è il vicario del prefetto di Macerata, mentre Mazzia è il vicario del prefetto di Crotone.