Punto B: il Palermo torna capolista. Varese-Novara rinviata per neve


di Nicola Zuccaro - Ribaltone al Santo Stefano. E' la metafora della ventesima puntata del campionato cadetto avente come protagonisti Empoli e Palermo.

I toscani cadono in casa dinnanzi ad un Cittadella che al Castellani ottengono 3 punti di fondamentale importanza per guadagnare l'uscita dalla gabbia dei play-out.

Non è stato così per la Ternana. Sono proprio gli umbri che per l'1-0 subito al Palermo contribuiscono a restituire ai rosanero la vetta di una graduatoria che si prospetta dover essere esclusivamente ad appannaggio di esso come dell'Empoli.

Chi il terzo incomodo? La risposta perviene dal Granillo dove l'Avellino per il pareggio di 1 a 1 ottenuto contro la Reggina di Atzori - sempre più penultima in classifica - resta sulla scia delle prime due della classe unitamente al Pescara. Gli abruzzesi espugnando il Braglia di Modena in virtù dell'1-0 inflitto ai Canarini di Novellino tornano, a pieno titolo, nella zona play off. Idem per lo Spezia.

I liguri passando a Bari per 2 a 1 sfruttano il passo falso del Siena che pareggia 2 a 2 nell'altro testa-coda disputatosi in quel di Padova. Perde colpi il Lanciano che cede clamorosamente in casa contro il Carpi per 3 a 1 mentre l'altra compagine che risale nei quartieri alti della classifica è il Brescia; le rondinelle si impongono in casa del fanalino di coda Juve Stabia. In vista del ritorno in campo, programmato per domenica 29 dicembre, la graduatoria del campionato resta monca a causa del rinvio per pioggia di Varese-Novara.

Il confronto dell'Ossola se disputato avrebbe potuto esprimere degli ulteriori verdetti sia per l'evoluzione dei play-off che per quella dei play-out.