SERIE B, IL LANCIANO SEGNA LA VETTA

Nicola Zuccaro Una meteora o una realtà ? Il quesito ha per oggetto il Lanciano. I frentani alla luce del successo interno sul Bari e della sconfitta dell'inseguitrice Empoli in quel di Avellino restano solitari in vetta alla classifica della cadetteria. Nei quartieri alti ad approfittarne non è il Cesena bloccato nell'altro posticipo serale al Manuzzi dal Pescara sull' 1 a 1. Volgendo lo sguardo al resto della graduatoria, il cambio di panchina produce effetti benefici solo al Palermo che torna al successo contro la Juve Stabia e non al Brescia. Maifredi subentra a Giampaolo per la durata di una sola gara e al suo posto arriva Bergodi a seguito del 2-0 subìto dalle Rondinelle a Latina.
In virtù di questo successo la matricola laziale abbbandona il penultimo posto in classifica. A completare un turno contraddistinto da sorpese e da colpi di scena provvede un'altra matricola, il Carpi. Gli emiliani espugnando in casa della Reggina agganciano lo stesso Latina.