Brizzi, la lettera della moglie in sua difesa: "Lo state distruggendo"

di ANTONIO GAZZILLO - Claudia Zanelli, moglie di Fausto Brizzi, ha scritto una lettera e l'ha inviata alla Repubblica per cercare di placare la situazione creatasi intorno a suo marito.

Si è prima di tutto presentata come attrice e non come moglie di Brizzi per prendere le distanze da tutte quelle ragazze che l'hanno accusato di molestie: “Ho cominciato a fare l’attrice a 11 anni e in tutto questo tempo ho sentito tante storie di molestie, e se la maggior parte di queste fosse vera, sarei profondamente disgustata”.

“ Bisogna fare una distinzione tra la violenza e l’approccio non gradito a cui si può e si deve dire di no come ho fatto io mille volte” ha poi proseguito Claudia Zanelli prendendo anche le difese del marito: “Mi addolora molto ascoltare le accuse rivolte a Fausto in questi giorni perché non corrispondono alla persona che conosco, ma nutro rispetto per quelle ragazze”.

“ Mio marito ha ammesso più volte di non aver mai avuto rapporti non consenzienti e io gli sono vicino in questo momento di difficoltà” ha spiegato ancora nella lettera che si conclude con una provocazione: “Sono barricata in casa da cinque giorni e non posso portare mia figlia al parco a causa dei giornalisti e dei paparazzi. Anche questa è violenza”.

0 commenti:

Posta un commento