Dani Alves e Alex Sandro, due brasiliani sulla tolda di comando della nave da guerra Juventus, la Lazio cola a picco, ed è Coppa Italia

(Foto AFP)

di ALESSANDRO NARDELLI - Dani Alves e Alex Sandro, due brasiliani sulla tolda di comando della nave da guerra Juventus, e il primo trofeo, la terza Coppa Italia di fila, un record, è stato portato a casa. In quella che doveva essere, e lo è stata, la gara perfetta, la squadra di Max Allegri si è liberata facilmente di una Lazio svagata e molle, mai in grado di impensierire una squadra avversaria scesa in campo con una voracità, unita alla grandissima voglia di riscattare il passo falso contro la Roma della scorsa settimana. Il match, disputato all'Olimpico di Roma, e terminato 2-0, ha visto andare in gol prima Dani Alves al 12' e Bonucci al 25' poi, entrambi imbeccati da un Alex Sandro in versione caterpillar. Questo è solo il primo successo stagionale per i bianconeri, che domenica, superando il Crotone, potrebbero portare a casa il sesto scudetto consecutivo, un'altro record per Buffon e compagni. E poi la finale di Cardiff, dove, contro il Real Madrid la Juventus disputerà la seconda finale di Champions League in tre anni, cercando ancora una volta di raggiungere quella "Maledetta" Coppa che manca dal 1996, quando in panchina sedeva Marcello Lippi. In caso di triplete, questa squadra rimarrà nella memoria storica di tutti i tifosi, da qui agli anni a venire.

Una Juventus che ha affrontato con la giusta personalità una partita in cui vincere era tutt'altro che scontato, vista la qualità della Lazio, che, con Simone Inzaghi in panchina ha trovato gioco e risultati, disputando un ottimo campionato. I bianconeri, come già detto, sono stati trascinati da Dani Alves e Alex Sandro, che hanno garantito alle fasce della Juventus un mix di forza, tecnica ed esplosività, facendo svoltare la squadra. Per l’esterno sinistro ex Porto una crescita esponenziale, non tanto in fase offensiva, già suo pezzo forte, quanto più in fase difensiva e nei cross. Ieri, da vero padrone della fascia, c'è stato il suo zampino nei due gol della Vecchia Signora. L'esterno ex Barcellona invece, dopo tre quarti di campionato deludente, in cui sembrava, forse, non aver ancora preso le misure al campionato italiano, è venuto fuori lentamente, fino ad esplodere con tutto il suo fragore nel momento più importante per la Madama, tanto in Italia, quanto in Europa. Attualmente, Dani Alves sta giocando con le ali sotto i piedi, dando prova di tutta la sua immensa classe. Anche ieri un gol, tanta corsa, e giocate di livello superiore, che hanno fatto diventare matto il malcapitato Lulic. E' davvero lui l'uomo in più in questo momento, e Allegri, che lo ha saputo aspettare, ora gongola.

La prossima gara, verrà disputata dalla Juventus, questa domenica alle ore 15:00 in casa contro il Crotone di Davide Nicola. Gara da vincere a tutti i costi per gli uomini di Allegri, per mettere in bacheca anche questo secondo trofeo stagionale, lo scudetto.

0 commenti:

Posta un commento