Valanga e fiumi straripati in Colombia morti 200 persone

(Foto ANSA/EPA)

di MARIAGRAZIA DI RAIMONDO - La città di Mocoa in Colombia situata nella regione di Putumayo, al confine con Ecuador e Perù è stata colpita da una valanga di acqua, fango e detriti. Le troppe piogge intense nella notte tra venerdì e sabato hanno fatto straripare 3 fiumi, che hanno causato la valanga. I morti sono saliti a 200 e a causa della mancata corrente i soccorritori hanno dovuto sospendere le ricerche, promettendo che sarebbero ricominciate all'alba. Si contano 200 feriti di cui 22 gravi, trasportati nelle città vicine. Il sindaco della città gli José Antonio Sanchez ha parlato di una "devastazione", con 17 quartieri colpiti e la città isolata. Il Presidente colombiano Juan Manuel Santos ha dichiarato lo stato di calamità nella regione di Putumayo, colpita da pesanti piogge in tutto il mese di Marzo.

0 commenti:

Posta un commento