Un paziente ucciso e due operatori feriti, notte di follia nell'ospedale di Legnago


VERONA - Follia nel reparto di rianimazione dell'ospedale di Legnago (VR), dove la notte del 15 aprile, un uomo, un polacco di 35 anni  ricoverato poco prima per aver commesso atti di autolesionismo, ha prima ucciso un paziente e subito dopo si è avventato contro medici e infermieri, brandendo delle forbici e ferendo leggermente due operatori, prontamente intervenuti per disarmarlo. L'omicida è stato immediatamente arrestato.

0 commenti:

Posta un commento